• Arte,  Sproloqui

    Creative Desk Challenge

    Ovvero: Come Maria Sara pensa di emulare Neil, il grande artista Da circa una settimana sto portando avanti una bizzarra attività. Si tratta di una Creative Desk Challenge. Che vor di’? Vuol dire che, ogni giorno, ho a disposizione dieci minuti per costruire degli oggetti utilizzando solo le cose che si trovano sulla mia scrivania.Ho scovato questo gioco su LinkedIn Premium, tra i video della sezione ‘Learning’ e devo dire che la sto trovando particolarmente divertente e stimolante. Alcuni di voi hanno già potuto ammirare le mie opere su Instagram, accompagnate da improbabili spiegazioni e retroscena. Finora ho realizzato: un mostro, le giostre di un luna park, un gioco da…

  • Ricerca di sé(nso)

    Sapere di dover morire

    In questo periodo, sto recitando con più attenzione l’Ave Maria e un’invocazione a San Giuseppe con cui ho deciso di concludere ogni giornata, in questo anno che il Papa ha voluto dedicare proprio al padre terreno di Gesù. Nei giorni scorsi, mi sono soffermata, in particolare, sulle parole conclusive di queste preghiere, che fanno entrambe riferimento alla morte. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatoriAdesso e nell’ora della nostra morte. …e chiedi a Gesù restituire il bacio quando sarò sul letto di morte.San Giuseppe, patrono delle anime che stanno per morire, prega per me. Ogni sera, quindi, mi trovo a pensare alla morte alla luce di un’esperienza di…

  • Ricerca di sé(nso)

    La principessa è il rospo

    In questi giorni faccio un po’ fatica a trascrivere i pensieri che mi affollano la mente. Sto riflettendo molto su un tema che riciccia abbastanza regolarmente nella mia vita, ovvero la difficoltà di accordare la mia “voce fuori dal coro” (strano che usi questa metafora, eh?) con altre voci e suoni circostanti che cerco di carpire e inglobare ma che proprio non riesco ad assorbire. Per cui, in virtù della fatica di cui sopra, stavolta mi affido ad altre fonti, il cui accostamento potrà sembrarvi insolito.Un racconto e una canzone che, per me, rappresentano le due facce della medaglia, il dilemma in cui mi trovo sempre invischiata quando, da una…

  • Musica

    “Il corso della vita è sommerso dal canto”

    Da quindici anni a questa parte, il mese di Dicembre per me è sempre stato scandito dai concerti di Natale con il Coro Lavinium.I primi mesi di ogni nuova stagione corale erano dedicati alla preparazione del repertorio e all’organizzazione di tanti appuntamenti, il più importante dei quali era la rassegna “Note di Natale alla Chiesa degli Artisti” che, ad ogni edizione, è cresciuta per quantità di cori e qualità della musica. Ricordo la curiosità e la meraviglia che provavamo studiando i brani nuovi e l’impegno con cui cercavamo di rinnovare i nostri “classici”. Ricordo le dosi massicce di zenzero, curcuma e miele, che consumavamo per combattere i malanni di stagione…

  • Sproloqui

    Non basta una scusa…

    … serve un motivo. Questo pensiero mi frulla in testa da un po’. Lo associo alle volte in cui, negli ultimi tempi, ho ricevuto messaggi volti ad attirare la mia attenzione, alcuni prevedibili, altri un po’ ridicoli, dietro ai quali non c’era alcuna reale intenzione comunicativa. Carinerie, battute, provocazioni, pretesti per avviare una conversazione che poi l’interlocutore, per primo, non aveva la capacità o la voglia di portare avanti. Ed è così fastidioso constatare quante energie perdo con l’idea di fare spazio a persone che hanno solo voglia di affacciarsi nella mia quotidianità, vedere che aria tira, piazzare dove capita un pensiero e poi dissolversi come una folata di vento.…

  • Sproloqui

    Esperimento fallito

    Mi trovo su un aereo, di ritorno da un viaggio organizzato all’estero, una specie di vacanza studio come quelle a cui ho partecipato quando ero adolescente.L’aereo è simile a quelli che vanno in America, ci sono almeno tre file di posti a tre, ma la disposizione dei sedili ricorda più quella di un cinema.La destinazione è la Sardegna e da lì io dovrò prendere un altro volo diretto a Roma. A un certo punto, l’aereo si posiziona perpendicolare al suolo e, con somma sorpresa di tutti i passeggeri, di fronte a noi appare l’intera sagoma dell’isola. Come se fossimo noi al comando, vediamo distintamente la Sardegna, non nelle sue fattezze…

  • Ricerca di sé(nso),  Sproloqui

    Tempo al tempo

    Nel corso di questa settimana, più che concentrarmi su un tema specifico, ho appuntato mentalmente alcune riflessioni sparse. In realtà, hanno tutte a che fare con il tempo e la sua percezione, ma non c’è un filo logico che possa giustificarne l’ordine di esposizione. Per cui ve le riporto così come le ho elaborate in questi giorni piuttosto complessi dal punto di vista emotivo. Vai a capi’ perché. Il giorno della marmotta Qualche giorno fa, ho letto un articolo sulla rivista Se Vuoi (ve la consiglio vivamente, 20 € di abbonamento annuale per un patrimonio inestimabile di pensieri, testimonianze e input intelligenti e profondi), che si apriva con il racconto…

  • Ricerca di sé(nso)

    Un aiuto per Corviale

    Molti di voi sanno che, da qualche mese, collaboro con Calciosociale. 😀Da quando ho conosciuto questa realtà nel 2013, credo di averne parlato con entusiasmo (leggi “fatto ‘na capoccia così“) a chiunque mi abbia interpellato sul tema “progetti educativi vincenti”, raccontando la meraviglia di ciò che accade al Campo dei Miracoli, colorato angolo di Paradiso che risponde con la bellezza e l’allegria al grigiore e alla tristezza del Serpentone di Corviale. Cambiamo le regole del calcio per cambiare le regole del mondo. Questo è il motto di Calciosociale, insieme al “Vince solo chi custodisce“, che accoglie tutti i visitatori all’ingresso del Campo dei Miracoli e che riecheggia all’inizio e alla…

  • Film

    Brittany Runs a Marathon

    Comincio a sentirmi come se la vita di tutti gli altri andasse avanti, mentre la mia è incagliata. Alzi la mano chi, almeno una volta, ha pensato o detto una frase del genere. Attraverso lo schermo non mi potete vedere, ma io le mani le ho alzate entrambe e mi sto proprio sbracciando. Per questo, ho provato da subito empatia nei confronti della protagonista del film che vorrei consigliarvi oggi: Brittany Runs a Marathon (titolo italiano: Brittany non si ferma più – sì, non c’entra niente con l’originale, lo so). Brittany ha 28 anni e una vita di merda. Abita a New York, dove colleziona figuracce e rimproveri lavorando come…

  • Musica

    Diventerò la Luna

    Quando ho ascoltato per la prima volta Il Fine E La Luna degli Eugenio in Via Di Gioia, a un certo punto, mi sono messa a piangere. Se la ascoltate anche voi, probabilmente mi prenderete per scema, dal momento che tutto sembra fuorché una canzone struggente e strappalacrime. Eppure, ogni volta che la sento, suscita in me un turbine di pensieri ed emozioni che lascio affiorare dagli occhi e dalla pancia, mentre canto a squarciagola il ritornello appresso a Eugenio & Co. Questo brano, per me, è come un pugno nello stomaco, una tirata di orecchie, un calcio nel sedere. Esattamente quello che mi serve quando vedo moltiplicarsi intorno e…